Emicrania da Intolleranze Alimentari


Analizziamo la relazione tra mal di testa ed errata alimentazioneemicranie e cefalee possono essere conseguenza di abbuffate alimentari; alcol, cibi grassi o fritti assunti in eccessive dosi sovraccaricano l’apparato digerente e lo smaltimento

Spesso il nemico può essere invece un alimento quotidiano ritenuto innocuo e benefico ma verso cui  inconsapevolmente si è creata un’intolleranza alimentare. 

Purtroppo gli alimenti dei nostri tempi risultano inquinati con metalli pesanti, pesticidi o additivi e tutto ciò danneggia flora e mucosa intestinale rendendole prive della loro capacità di filtro dei metaboliti tossici. Si innesca così una reazione del sistema immunitarioCiò ci fa capire perchè le intolleranze alimentari si innescano con alimenti assunti frequentemente

Le cellule immunitarie memorizzano l’antigene e mettono in allarme il sistema tutte le volte che entrano in contatto con lo specifico alimento, dando origine al processo infiammatorio. I sintomi dellintolleranza alimentare possono coinvolgere organi e apparati diversi dall’intestino, senza escludere il cervello; studi dimostrano che il sintomo di mal di testa è in relazione diretta con l’intolleranza al glutine. 

Inoltre fegato e reni sono sovraccarichi in continuo di lavoro e ciò destabilizza l’organismo, aggravando la frequenza delle cefalee.

La tipica cefalea da intolleranza alimentare è caratterizzata spesso da dolore pulsantecome conseguenza di intensa vasodilatazione cerebrale, coinvolgendo zigomi e contorno occhi; il dolore può essere accompagnato da nausea e ipersensibilità a luce e rumori. Abusare coi farmaci antinfiammatori non risolve la problematica ma porta a effetti collaterali.

Corrono in aiuto allora i test buccali effettuando il test intolleranza alimentare che individuano la causa dell’intolleranza alimentare.